MARIA & LILITH

4 e 11 APRILE 2019

La guerra interna e inconscia nelle donne

Isabella Bodino

Il ruolo femminile è complesso ed ha molteplici aspetti che convivono tutti insieme come le facce differenti di un unico prezioso cristallo.

Maria e Lilith sono due facce di questo cristallo, due aspetti archetipici che lavorano nel nostro interno, intensamente, da millenni e ogni giorno.

Maria: la Madre, la donna sposabile, quella sicura, dedita alla prole, quella che dice “fai di me ciò che vuoi”. Gli uomini spesso la cercano per fare una famiglia e per sicurezza, le donne la indossano, per lo stesso motivo.  Maria, l’ultima Dea, spogliata di tutte le sue qualità, costretta a rivestire un unico ruolo: quello di madre (meraviglioso certo! Ma non sufficiente per la stabilità di una donna!) ed il significato di Madre legato solo alla procreazione e senza peccato: inciso in ogni nostra cellula, in profondità. Maria Regina del Cielo (come Iside: Regina del Cielo, come Inanna: Regina del Cielo, regine prima di Lei).  Maria che un giorno si sente stretta, che soffoca nel ruolo di madre, che si sente in colpa per questo. Maria che è cresciuta nell'interno ed ha desideri diversi da prima e si sente in colpa per questo, Maria a cui non hanno mai raccontato l'evoluzione della natura femminile e che è naturale cambiare.

Lilith: la prima donna, creata dalla polvere come Adamo: uguali. Lilith declassata a demone e cacciata dal paradiso, perchè quel piagnucolone di Adamo voleva dominarla ma non ci riusciva da solo, cacciata perché desiderosa di mantenere l’uguaglianza con l’uomo, la stessa importanza e dignità, ma a quei tempi l’uguaglianza tra uomo e donna stava completamente sparendo. Lilith: libera, passionale e creativa cancellata dalla nostra Bibbia. Infatti fu cacciata e costretta a vivere sul Mar Rosso (che rosso non è, ma il significato è un altro). Lilith che ad un certo punto è stufa di essere soffocata di non avere lo spazio e si manifesta, immatura però, instabile, prende: etica o meno, perché affamata. Lilith che vuole uscire e se non riesce, opta per la depressione, l'amarezza, la stanchezza, il matrimonio "bianco": senza passione. 

Lilith & Maria che creano caos in noi e sofferenza perché combattono nel nostro intimo, nel nostro inconscio, finchè non accediamo ai loro archetipi puri. Quelli non modificati, entrambe meravigliose e potenti, stabili e creative. Entrambe necessarie per il nostro benessere ed equilibrio.

Due serate per disarmarci nell’interno, due serate per dare spazio a ciò che si muove nel profondo, nell'inconscio. Ogni donna dovrebbe conoscere la bellezza di questi due archetipi, di queste due sue parti affinchè non combattano più. Perché conoscere le sfumature di questi archetipi, renderli consci, permette loro di manifestarsi fluidi e positivi.

 

Due serate di scoperta, delicate e illuminanti.

 

Per informazioni e prenotazioni: 334 3854922 tramite messaggio what’up, oppure tramite mail info@mirya.it

 

 

Newsletter


Iscriviti alla newsletter di Mirya per essere sempre aggiornata su corsi e eventi!

Contatti


Mirya - Lo spazio delle donne
via Statuto 13, Cuneo

Staff


  • Isabella Bodino Mirya ® – Counseling Strategico – Craniosacrale – Pavimento pelvico
    Laura Monni  Nutrizionista – Neurobiologa
    Daria Re Insegnante di Danza 
    Silvia Massano Tema Natale – Consulenza psicologica
    Marta Murino Bones for life ® – Feldenkrais®
    Pietro Viano Psicologo-Formatore
    Chiara Daniele Shiatsu
    Erica Parola – Fisioterapeuta – consulente del portare 
    Elena Rizzo Educatrice Professionale – InsegnanteDanza
    Barbara Giroldo  Fiosioterapeuta – Rieducatrice pavimento pelvico

                                                                                

     

     

     

     

     

seguici


© 2019 Mirya - Associazione Sefira | Via Statuto, 13 - 12100 Cuneo | p.iva 96088070048